Undefined Illusion BBS di Mirko Tuccitto
via Salvatore Monteforte, 12/A - 96100 Siracusa (SR)
tel/fax 0-931.702.385 - Cellulare 3-931.702.385
C.F. TCCMRK76P18I754G - P.Iva 01307400893
C.C.I.A.A. 117509 al Registro Imprese di Siracusa

 

:!: Nota: questo sito utilizza cookie di sessione per motivi tecnici. Non c'è profilazione dell'utente

Chi siamo

La frase più usata sul web per descrivere le aziende che operano nel campo della new economy o dell’IT, è quella con cui i responsabili di marketing vogliono dare il senso della velocità della stessa azienda: la nostra è un’azienda giovane e dinamica, pronta a seguire tutti i trend che… etc.

Con uibbs2 decisamente NO

Anzitutto la nostra non è un’azienda giovane: abbiamo iniziato nell’anno 2000, ma ci portiamo sulle spalle molti anni di esperienza nell’ambito dell’informatica e della telematica. Diciamo piuttosto che la nostra è un’azienda di smanettoni, di tecnici appassionati dall’idea di “metterci le mani dentro”: dentro ai computer, dentro alle reti, dentro al software e alle diverse sfaccettature che consentono di sfruttare un sistema al meglio.

E certamente la nostra azienda non si può definire semplicemente dinamica: ci siamo impegnati sin da subito per seguire e analizzare tutti i trend tecnologici che hanno fatto la strada verso l’informatica moderna, ma non abbiamo mai commesso l’errore di credere in servizi e tecnologie per cui era chiaro il prossimo tracollo: abbiamo maturato una lunga esperienza nell’ambito delle tecnologie informatiche, delle reti e di internet, anche grazie ad una lunga e seria sperimentazione ed analisi di tutte le sfaccettature e dei possibili usi futuri di ogni singolo servizio.

Grizzly1) aveva aperto una BBS a Siracusa già nei primi anni ‘90, e tutti quanti abbiamo fatto la gavetta fra i negozi di informatica ed altre attività sul campo2), e abbiamo deciso di fare il grande passo e metterci in proprio.

Fondamentalmente ora ci occupiamo di un po’ tutto quello che abbiamo già fatto in passato, ma non solo: dopo alcuni anni di studio ed impegno, siamo riusciti a raggiungere - come azienda - quelle caratteristiche e conoscenze che al giorno d’oggi risultano necessarie per poter fornire un ampio ventaglio di servizi e consulenze per il mondo in continua evoluzione dell’IT, nonché per la realizzazione di siti web conformi agli standard di accessibilità e funzionalità che prevedono enti pubblici ed istituti (Quali WAI e conformità alle specifiche W3C); ma anche per la progettazione e realizzazione di reti, di soluzioni integrate per le reti LAN/WAN e - soprattutto - per l’assistenza informatica.

Un po' di... storia

Tutto cominciò nella lontana notte (buia & tempestosa (-:) fra il 30 ed il 31 ottobre del 1994: in Italia ancora bruciavano i residui dell’Italian Crackdown e l’emergente azienda Video On Line (aperta da un giovane e sconosciuto imprenditore, tale Nicola Grauso di Cagliari) stava facendo conoscere internet (ed il web, o dovremmo forse dire i suoi albori) alla Nazione.

A Siracusa e provincia le realtà telematiche erano ben poche, e ristrette fondamentalmente alle poche BBS3) attive: Archimede BBS a Siracusa, Navigator BBS a Floridia, Speed Of Life ad Avola.

E basta.

Ci inserimmo in questo ambiente quasi elitario ritagliandoci uno spazio con alcuni servizi pubblici gratuiti (Fra cui l’elenco delle farmacie di turno, i numeri telefonici utili del comune e della provincia e - successivamente - l’allaccio alle reti amatoriali Fidonet e Freaknet).

Fu così che nacque la BBSPolo Telematico di Ortigia”, che lentamente raccolse l’eredita delle altre BBS del siracusano4), raccogliendo i bisogni e gli interessi di tutti quegli utenti che, pur avendo interesse nella telematica, non erano disposti a sobbarcarsi il costo - all’epoca non indifferente - per un abbonamento ad internet (e parliamo di connessioni a 28k, qualcuno raramente a 33.6k, mica ADSL superveloci come adesso…) per sperimentare questa nuova rete; ma anche quegli utenti nati e cresciuti fra la bambagia delle BBS amatoriali e di fidonet.

Il nome "Undefined Illusion BBS"

A partire approssimativamente dal febbraio 1995 il progetto che avevamo creato e sviluppato, cominciava a prendere forma verso quelle linee guida che avrebbero segnato il futuro sia della BBS che della telematica (non solo amatoriale) in Italia. Ma procediamo per gradi.

Indubbiamente un nome del calibro di Polo Telematico di Ortigia è freddo… fu per un caso che nacque il nome che ha “fatto storia”: l’idea venne, durante una non molto fruttuosa riunione dell’Associazione non lucrativa “Nirvana”5), venne a Grizzly.

Per i curiosi: si tratta di una citazione da una canzone del 1986 dei Level 42 intitolata something about you. La citazione viene dal primo giro che recita:

 Drawn into the stream of undefined illusion
 Those diamond dreams, they can't disguise the truth 

Ma il punto è un altro. Quello che ci piaceva, fondamentalmente, era l’accoppiata “illusione non definita”: quello era un periodo in cui si affermava sempre di più l’uso della parola cyberspazio per identificare un ambiente effimero, impalpabile… uno spazio di pura elettronica e telematica senza limiti, forma, dimensione.

Ci piaceva quindi l’idea che all’interno di questo spazio virtuale vi fosse una BBS dai contorni ignoti: una “illusione” senza confini, limiti o definizioni; d’altronde lo stesso ambiente in cui è stata “ospitata” questa BBS riportava alle più astruse fantasie degli scrittori di “fantascienza cyberpunk”: il cuore6) era infatti stipato in uno scomodo, stretto, umido e maledettamente piccolo scantinato di una casa in Ortigia, soprattutto grazie alla gentile ospitalità di un caro amico e cosysop nel cuore.

E così nacque “Undefined Illusion BBS”, o in forma abbreviata, “uibbs”.

Il passo ad azienda

Intorno all’inizio dell’anno 2000 il “fenomeno internet” era ormai scoppiato: si era arrivati ad un punto tale da non consentire più di dedicare lo stesso spazio alle reti amatoriali; il numero di chiamate settimanali alla BBS si era lentamente ed inesorabilmente assottigliato, ma soprattutto coloro ai quali - in negozio - prendevano un computer con un modem erano sempre affamati dell’informazione: “quale provider internet usare?”.

… capimmo che, anche se a malincuore, era venuto il momento di chiudere la BBS.

Ma “chiudere” non significava “concludere il progetto e accantonare la BBS in se stessa”, bensì prendere il trend di crescita per il quale diverse società nascevano - già alla fine degli anni ‘90 - per essere on-line.

Purtroppo (o per fortuna, a seconda dei punti di vista) moltissime di queste aziende on-line erano composte per la maggior parte da giovani manager neolaureati7) sempre pronti e ben disposti a riempirsi la bocca di neologismi, ma che non avrebbero mai ammesso - neanche sotto tortura - di non sapere neppure accendere un computer.

Giungemmo così al mese di marzo 2000, e avviammo il “secondo capitolo” della grande storia di Undefined Illusion BBS8): nacque l’azienda, si aprì una nuova sede pronta a ricevere i clienti, ben equipaggiata da una rete Linux9) e pronti ad iniziare un discorso molto più impegnato di prima: questo non era più un semplice hobby ed era giunto il momento di approfittare di tutto il bagaglio di conoscenze tecniche accumulate; è così che siamo arrivati fino ad ora.

Ed ora cominciamo a credere sempre di più in Linux ed in fenomeni tecnologici e di costume che stanno cambiando il mondo dell’IT.

Da allora molta acqua è passata sotto ai ponti e molte situazioni cominciano a delinearsi molto più seriamente del passato, ma noi siamo sempre pronti a cogliere i punti salienti di queste innovazioni e sviluppare soluzioni tecnologiche al passo con i tempi.

1) ossia Mirko Tuccitto, l’attuale titolare dell’azienda. Sul fatto che preferisce l’“identificazione plantigrada” a quella anagrafica ci sarebbe molto da raccontare, ma ci limiteremo ad accettare questa sua regola e lo chiameremo così…
2) è possibile che qualcuno ci abbia conosciuto proprio quando lavoravamo tutti quanti in un grosso negozio di informatica di Siracusa
3) BBS è l’acronimo per “Bulletin Board System”, che intende un sistema elettronico di banca dati amatoriale. Per ulteriori informazioni visitate BBS su Wikipedia
4) sostituì successivamente Navigator BBS e rimase una delle poce realtà nella telematica indipendente d’Italia…
5) l’associazione nacque nel 1997, il nome rappresenta un tributo all’omonimo film di Gabriele Salvatores
6) il nodo spiegel.nirvana.lan, un AMD386DX40 a 40MHz, equipaggiato con ben 4Mb di ram e due hard disk da 43Mb
7) secondo il gergo telematico (ossia: la versione italiana del famoso Jargon File) sono i cosiddetti ‘marchettari
8) per questo il marchio dell’azienda comprende un numero “2”: a sottolineare che questa azienda ha le radici in un progetto importante
9) leggete qui per maggiori informazioni sulla nostra scelta di usare Linux in azienda
 
  uibbs2.txt · Ultima modifica: 26/11/2005 19:42 by 82.61.40.183 (grizzly)
 
Feed RSS delle modifiche recenti Creative Commons License Tophost ha reso possibile questo sito Powered by PHP Valid XHTML 1.0 Valid CSS Driven by DokuWiki
Copyright © 1986, 2006 by Grizzly aka Mirko Tuccitto
Pagina generata in 0.22547197341919 secondi